Home Ana In breve

In breve

3

Notizie in breve.

  • CADUTO SUL CAURIOL Ritrovati a Caoria di Canale San Bovio, dopo ricerche durate 90 anni, i resti del caporal maggiore degli alpini Carlo De Berardinis, ferito sul Monte Cauriol nel 1917 e deceduto all’ospedale di Caoria. A cura del nipote è stata posta una targa commemorativa nella cappella di famiglia del cimitero di Giulianova (Teramo).
  • FRIULANI NEL MONDO Si è svolta al palaghiaccio di Pontebba la Convention della friulanità nel mondo . Nella foto una rappresentanza dei soci del gruppo di Pontebba, sezione di Udine, che hanno collaborato all’ottima riuscita della manifestazione.
  • BERGAMASCHI CAMPIONI NELLO SKIRUNNING Il primo campionato mondiale di skirunning per team disputato sul sentiero delle Orobie (squadre di tre atleti corrono in staffetta per 84 km) ha visto vincitore il team del Valetudo Skirunning, di San Pellegrino, composto da 3 bergamaschi: Fabio Bonfanti, Michele Semperboni e Paolo Gotti, alpino del coro BAT.
  • SOCIO ONORARIO DEL CAI Italo Zandonella Callegher, socio del gruppo ANA di Onigo di Piave (Treviso) è stato insignito del titolo di socio onorario del CAI per le sue imprese alpinistiche e l’attività pubblicistica. L’evento è eccezionale, pensando che i soci onorari CAI sono soltanto 12 su un totale di 310.000 iscritti.
  • PARACADUTISTI SULLE TORRI DEL VAIOLET Il ten. col. Carlo Sardi, ranger del 4º rgt. alp. paracadutisti btg. Monte Cervino , ha portato in cima alle Torri del Vaiolet, in Trentino alto Adige, il gagliardetto degli alpini paracadutisti in congedo. Il gesto ha suggellato il rapporto di stima e collaborazione tra paracadutisti in congedo e in armi.
  • UNA MARCIA IN ASPROMONTE Gian Claudio Pirozzini, Giacomino Del Ponte e Pierino Erra, paracadutisti in congedo, hanno partecipato a una marcia di due giorni sulle montagne dell’Aspromonte in ricordo dei fatti d’arme dell’8 settembre 1943 che videro coinvolti 400 paracadutisti italiani e 5000 soldati canadesi ben equipaggiati, in uno scontro di impari forze. Molti i Caduti da entrambe le parti in questa battaglia poco conosciuta.
  • ANFFAS E ALPINI Come ogni anno l’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie Fanciulli e Adulti subnormali) sezione di Castel di Sangro, ha preso parte all’annuale festa organizzata in località Madonna degli Eremiti, dove sorge una chiesetta degli alpini. Le penne nere di Castel di Sangro, sezione Abruzzi, hanno donato all’ANFFAS un contributo che è servito all’apertura e al funzionamento della nuova sede.
  • IL MUSEO DI GABIANO Il ten. di artiglieria da montagna Michele Aprà, iscritto alla sezione di Torino, ci segnala lo stupendo Museo Storico delle Truppe Alpine a Gabiano (Alessandria), creato con sacrifici e passione da Carlo Monti, alpino classe 1931. Per visite chiamare Carlo Monti tel. 0142/945557. Nella foto il primo zaino in dotazione alle Truppe Alpine (1872).
  • ORTIGARA 1917 Il testo teatrale Ortigara 1917 Il calvario degli alpini , scritto da Raja Marazzini e Stefano Paiusco, che ne è anche direttore e interprete, ha debuttato con successo in anteprima a Verona, e poi in prima nazionale al Forte di Campomolon, a Tonezza del Cimone Arsiero. È la storia del coraggio di uomini mandati a resistere per mesi sulla cima di un monte che si voleva a tutti i costi italiano. Per informazioni: raja@marazzini.eu