Home Ana Libero pubblica le scuse per l'infelice commento sulla nostra Adunata

Libero pubblica le scuse per l'infelice commento sulla nostra Adunata

4

Sul numero del 18 ottobre il quotidiano libero ha pubblicato, a pag. 20, le scuse del giornalista Mion per l’infelice frase sulla nostra Adunata Nazionale.

Diamo, pertanto, atto volentieri della correttezza del giornale.

Questa la vicenda:

sull’edizione del 14/10/2008 del quotidiano Libero, all’interno dell’articolo di Matteo Mion (dal titolo “Sta venendo giù di tutto e questi vanno in giro a cantare Bella ciao”) è presente un passaggio, gratuitamente ingiurioso per l’Associazione Nazionale Alpini; si legge infatti, testualmente: “…Comprendo che per un ex comunista l’impegno piazzaiolo autunnale sia pari per intensità morale e tensione etica solo all’avvinazzata annuale pre estiva degli alpini….

Il fatto non poteva passare sotto silenzio, il Presidente Nazionale Corrado Perona ha inviato una lettera al direttore di Libero Vittorio Feltri che è possibile leggere (in formato pdf) cliccando nel link sotto riportato.

Riceviamo oggi, 16 ottobre, la lettera di scuse di Matteo Mion che volentieri pubblichiamo, assicurandogli che gli alpini non portano mai rancore e che saremo ben lieti di vederlo a Latina.

‘Egregio Presidente Perona,

sono sinceramente mortificato per l’offesa arrecataVi con il mio articolo e me ne scuso con profondo rammarico.

La penna mi è scivolata maldestramente, ma desidero esprimerLe tutto il mio apprezzamento per gli Alpini e per le loro adunate a cui ho spesso ho partecipato.

Spero Vogliate considerarmi un Amico, nonostante il mio insopportabile errore lessicale, perché a Latina non vorrei proprio mancare.

Costernato per l’accaduto, invio i miei più cordiali saluti.

Avv. Matteo Mion’

Lettera al direttore di Libero
Testo articolo di Libero del 14/10/2008