Home Ana Lavorare… nell'ombra

Lavorare… nell'ombra

17

Non intendo ricordare i brutti periodi trascorsi dalle popolazioni del Centro Italia, terremoti, valanghe, nevicate, ecc., ma non posso lasciar passare inosservato l’impegno e i sacrifici degli alpini fatti in questo lungo lasso di tempo.

È vero che gli alpini lavorano in silenzio e nell’ombra, ma se qualche volta la stampa li facesse apparire non sarebbe sbagliato. Gli alpini fanno parte della grande famiglia della Protezione Civile nazionale, ebbene in questo lungo periodo dell’emergenza nel Centro Italia, mai dico mai, sono stati ripresi dalla stampa. Ho constatato personalmente che nei vari campi di accoglienza, gli alpini erano presenti, ma ho notato anche che i giornalisti hanno sempre cercato di evitare l’incontro con loro, mai ripresi e visti nelle varie trasmissioni televisive. Vorrei far notare a questi signori che l’Ana, nelle varie emergenze, è sempre la prima ad arrivare e portare i primi soccorsi, questo è il ringraziamento. È una vergogna.

Ornello Capannolo già Consigliere nazionale, Sezione Abruzzi

Caro Capannolo, sui media ci va chi ha deciso in alto, spesso per ragioni di immagine e di tornaconto vario. E ti ricordo che l’ultimo terribile terremoto era geograficamente molto prossimo a Roma…