Home Ana Gli studenti lombardi alla scoperta dei valori degli alpini

Gli studenti lombardi alla scoperta dei valori degli alpini

241

“Esserci sempre. Nell’emergenza e nella quotidianità, sempre con il cuore e il sorriso. Gli Alpini sono un esempio di coraggio, dedizione e spirito di sacrificio che va al di là del loro ruolo istituzionale. Nella loro lunga storia hanno sempre saputo distinguersi per la loro capacità di adattarsi alle situazioni più difficili e avverse, dimostrando un grande senso di responsabilità e di rispetto per gli altri. I valori degli Alpini sono un patrimonio culturale e morale per i giovani, che hanno bisogno di punti di riferimento solidi e autentici: impegno, tenacia, cuore, coraggio e senso di appartenenza al territorio e alla comunità. Perché da questi valori passa la storia e lo sviluppo sociale, morale ed economico della nostra regione”.
Con queste parole il Presidente del Consiglio regionale Federico Romani ha premiato le scuole vincitrici del concorso istituito dalla legge regionale n°19/2020 sulla “Riconoscenza alla solidarietà e al sacrificio degli Alpini”, giunto alla sua seconda edizione.

“Già dal titolo del concorso, ‘Alpini custodi della memoria e orizzonte per la gioventù’, si comprende lo spirito alla base di questa iniziativa: conoscere e comprendere le gesta eroiche degli Alpini, affinché possano rappresentare un ideale guida anche per le generazioni più giovani e un baluardo a memoria della storia del nostro Paese” ha sottolineato a sua volta il Consigliere Segretario del Consiglio regionale Alessandra Cappellari, Presidente della Giuria del concorso.

I premi sono stati consegnati nell’Aula consiliare di Palazzo Pirelli dal Presidente Romani e dal Consigliere nazionale ANA Luigi Lecchi.

Julian Terzi del Convitto nazionale “Cesare Battisti” di Lovere (BG) ha ottenuto il primo premio nella sezione individuale riservata alle scuole secondarie di primo grado con un progetto grafico e testuale sulla Brigata Julia.

Tra le scuole secondarie di secondo grado il primo premio individuale è stato assegnato ad Andrea Giuliano dell’Istituto agrario statale “Gaetano Cantoni” di Treviglio (BG) con un racconto multimediale degli Alpini e dei loro valori.

Nella sezione di gruppo il primo premio è stato assegnato all’Istituto “Mario Borsa” di Somaglia (LO) con un “video fumetto” sulla storia delle Penne Nere tra passato e futuro. Gli studenti che hanno contribuito a questo lavoro sono: Lina Ahmed Abdalla Mohamed Kandil, Margherita Cerri, Vittorio Cuccu, Elisa Orlandini, Mattia Monticelli, Giole Zuncheddu, Mattia Negri, Sofia Vagliani e Gaia Vicini.

Al secondo posto la Fondazione ENAC Lombardia C.F.P. “Canossa” di Brescia con un video sui valori della solidarietà degli Alpini. Gli studenti coinvolti sono stati: Diego Gabriele Ara, Nicolò Baresi, Jacpo Bossoni, Daniel Cacisi, Filippo Cascino, Imana Dabre, Greta Daminelli, Jacopo Diana, Matteo Andrea di Benedetto, Yussef El Gharbawy, Byasmala Elhamaky Elsayed Elham Elzeky, Sergio Ferrari, Ronalson Gallo, Simona Gazin, Sara Maffei, Matteo Mondini, Alessio Nicolini, Loris Narciso Scotuzzi, Francesca Spinelli Andrea Vetere e Lorenzo Zanardelli.

Infine, sul gradino più basso del podio l’ISIS “Maironi” di Ponte Presezzo (BG) con video testimonianze di reduci Alpini realizzato da Andrea Bellaviti, Tommaso Callioni e Leonardo Vanotti.

Gli autori dei migliori elaborati individuali e di gruppo (una trentina di studenti) alla fine di maggio parteciperanno ad un viaggio di istruzione di due giorni in luoghi significativi della storia del corpo degli Alpini, tra cui il Museo Storico Nazionale degli Alpini di Trento, mentre a tutti sono stati consegnati diploma, medaglie Province e una stampa in 3D di Palazzo Pirelli.

Tra gli universitari il primo premio è andato a Francesco Mazzeo dell’Università Bocconi di Milano per una ricerca sul patrimonio di valori del Corpo degli Alpini, mentre Camilla Angeloni dell’Università Statale di Milano ha ottenuto il secondo premio con una ricerca sull’importanza dei cori, tra memoria e letteratura, nel definire l’identità degli Alpini. Al primo classificato è stato assegnato un premio in denaro di 2.500 euro, mentre al secondo uno di 1.500 euro.

Una menzione speciale è stata assegnata all’IIS “Giovanni Falcone” di Palazzolo sull’Oglio (BS) per il restyling del logo della Sezione ANA di Palazzolo Sull’Oglio.