Home Adunata In corso Palladio taglio del nastro, ovviamente tricolore, per lo store del...

In corso Palladio taglio del nastro, ovviamente tricolore, per lo store del merchandising ufficiale dell’Adunata

462

In attesa che in Adunata appaiano – in piazza Matteotti, piazza Castello e a Campo Marzo – gli stand dei gadget ufficiali, ecco che Promoser, unico merchandiser autorizzato, ha pensato di presentarsi in anteprima alla città con un temporary store in corso Palladio 122. Dopo quello della consigliera Beatrice Restuccia, che ha fatto da mediatrice per ottenere in locazione uno spazio consono (operazione non facile, nonostante le tante saracinesche chiuse in centro), Pier Carlo (Alpino) e Luca Dalle Sasse hanno fatto il secondo miracolo: lo spazio dismesso in pochi giorni è diventato uno scrigno di merce di ogni genere a marchio Ana, ma anche di (tri)colore, entusiasmo e alpinità.

Ce n’è davvero per tutti i gusti (e le taglie), dalle magliette commemorative della 95ª Adunata Nazionale -sempre l’articolo più richiesto- agli ombrelli e i poncho (scaramantici, per chiamare il sole), dall’abbigliamento classico alla nuova linea casual 1919 (come l’anno di fondazione dell’Associazione Nazionale Alpini), dal bicchiere di metallo con moschettone alla tazza di ceramica, dai marsupi agli zaini, dalla borraccia alla fiaschetta, dai cappellini in stoffa con visiera a quello mitico con la Penna, dai gagliardetti ai crest, dai foulard agli orologi, fino alla medaglia ufficiale dell’Adunata, passando per portachiavi, pin, spillette, fregi, nappine, penne di aquila e di corvo… E naturalmente, visto che nasce proprio a Vicenza, La Perpetua, la matita degli Alpini, che “come loro, se cade non si rompe”. “L’Adunata Store è una piccola boutique -racconta Luca Dalle Sasse- che sta funzionando come una vera calamita: attrae non solo gli Alpini, ma anche tanti curiosi, compresi i turisti, per lo più americani”.

“Siamo molto felici che tra i segnali di una città che si sta vestendo sempre più d’alpino -ha commentato l’assessore ai Grandi Eventi Leone Zilio- ci sia ora anche questo store, che vivacizza e ravviva il centro storico”. Anche Restuccia, che ha tagliato il nastro, si è detta onorata della sfida che le è stata affidata, perché non si può, oltre alle saracinesche dei negozi, chiudere anche al dialogo per riaprirli e quello del temporary shop Alpino è un esempio virtuoso della strada da seguire.

Il presidente di Adunata Alpini 2024 Maurizio Pinamonti si è complimentato per la riuscita dello store, ne ha sottolineato l’importanza nella promozione delle regole e nella lotta all’abusivismo -piaga con cui ogni Adunata deve combattere- e ha augurato a tutti buon lavoro. Renzo Carollo, vicepresidente vicario della Sezione Ana Vicenza “Monte Pasubio” ha ringraziato non solo per il supporto tecnico all’Adunata ma per l’ulteriore tocco di bellezza regalato alla città più Alpina d’Italia.