Home Truppe Alpine “Alpini – Soldati di montagna” presentato a “éStoria” XX Festival internazionale della...

“Alpini – Soldati di montagna” presentato a “éStoria” XX Festival internazionale della storia di Gorizia

328

Sabato 25 maggio, alle ore 17, presso la Mediateca Ugo Casiraghi di Gorizia verrà presentato il volume illustrato “Alpini – Soldati di Montagna”, a cura della Rivista Militare dell’Esercito, con la partecipazione del Direttore – Colonnello Giuseppe Cacciaguerra – del curatore, tenente colonnello Mario Renna, e di Gastone Breccia, autore del capitolo iniziale.

Il libro di grande formato è frutto della collaborazione tra l’Esercito Italiano e Giunti editore e racconta la storia e l’attualità delle Truppe Alpine, partendo dalla formazione delle prime quindici compagnie nel 1872 per arrivare alle moderne missioni per la stabilità e la sicurezza internazionale sotto l’egida di ONU, NATO ed Unione Europea, nei Balcani, in Iraq, Libano e sul fianco orientale dell’Alleanza Atlantica.

L’opera esplora a 360° il mondo delle penne nere ponendo l’accento su più di un secolo e mezzo di campagne militari e sullo stretto legame del Corpo e la montagna, testimoniato dai grandi successi negli sport invernali degli Alpini del Centro Sportivo Esercito come Marta Bassino o le spedizioni in alta quota degli alpinisti militari, che negli anni hanno conquistato l’Everest e altri “ottomila”.

La narrazione proposta dal volume si avvale di centinaia di immagini realizzate in larga parte da fotografi militari e del contributo dello storico Gastone Breccia, che traccia le nuove frontiere delle Truppe Alpine dell’Esercito introducendo l’elemento di novità dell’iniziativa editoriale: per la prima volta viene esplorato in profondità il mondo degli Alpini moderni e tecnologici, i quali continuano – in contesti nuovi – a perpetuare la vocazione di addestrarsi a vivere, muovere, combattere e soccorrere in montagna d’estate e in inverno, all’interno di reparti formati da uomini e donne provenienti da ogni regione d’Italia.

“Una forza moderna, pronta e versatile, capace di operare in ogni contesto, un’eccellenza assoluta dell’Esercito e un punto di riferimento certo, all’avanguardia per tecnica ed equipaggiamenti – anche a livello internazionale – nei campi del combattimento in montagna e a climi artici”, spiega nell’introduzione il generale di Corpo d’Armata Carmine Masiello, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.