Sofferenza e volontà

0
«Avremmo voluto essere qui in tanti. Comunque, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia, ci siamo. Siamo qui con la tenacia di sempre, guidati da...

79º della battaglia di Nikolajewka: cerimonia a Brescia

0
Il 29 gennaio 2022 gli alpini ricorderanno i Caduti nel 79º anniversario della battaglia di Nikolajewka con una cerimonia alla Scuola Nikolajewka di Mompiano...

26 gennaio, 78° anniversario della battaglia di Nikolajewka

0
L’emergenza sanitaria non ha consentito di svolgere tutte le manifestazioni previste per celebrare sia il 78° anniversario di Nikolajewka sia la “Giornata nazionale della...

Cammino silenzioso

0
La Sezione di Varese ricorda ogni anno la battaglia di Nikolajewka del 26 gennaio 1943 con il pellegrinaggio lungo il viale delle Cappelle e...

Alpini sorgente di fraternità

0
«Gli alpini ci insegnano come costruire un futuro di pace, sono la forza che rinsalda il senso di Patria, una sorgente di fraternità. Ci...

Approvata alla Camera la “Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino”

0
La Camera dei Deputati ha approvato ieri a larghissima maggioranza la proposta di legge  622, composta da cinque articoli, che prevede l'istituzione della "Giornata...

Messaggi d’amore

0
«La capacità degli alpini di donarsi al di là dei limiti ed il coraggio di chi affrontò giorni durissimi senza smarrire il senso dell’umanità...

Monumento vivente

0
Un nuovo piccolo miracolo con la penna nera. Neppure tanto piccolo, visto che stiamo parlando di una struttura socio sanitaria all’avanguardia, senza uguali nel...

Patto di fratellanza

0

Una partecipazione imponente quella al 75º anniversario della Battaglia di Nikolajewka. Oltre allo straordinario colpo d’occhio sulla sfilata nelle vie del centro di Brescia parlano i numeri: 41 i vessilli sezionali dietro il Labaro, accompagnati dai gagliardetti di oltre 320 Gruppi e da quasi diecimila penne nere. La Leonessa d’Italia ha assolto ancora una volta con grande efficacia al suo onere-onore di organizzatrice della manifestazione a carattere nazionale che ogni anno (ogni cinque in forma solenne), ricorda l’epico e tragico episodio bellico del 26 gennaio 1943 che permise agli alpini di sfondare le linee russe e “tornare a baita”. 

Orgogliosi custodi

0

Brescia e Nikolajewka. Una storia lunga settantacinque anni, ormai. Una storia di cui le Penne Nere bresciane si sono fatte custodi ed orgogliose testimoni a livello nazionale. Proprio a Brescia, nel gennaio 1946, infatti, a soli tre anni dal doloroso epilogo della Campagna di Russia, alcuni Reduci della Tridentina si ritrovarono in un’osteria, per ricordare. Le centinaia di chilometri percorsi a piedi all’andata, tra i campi di girasole e quelli della ritirata sulla neve, avevano lasciato un segno profondo: mille storie tragiche e i volti degli amici visti scomparire, senza poter fare nulla. 

182,720FansMi piace
7,043FollowerSegui
5,182FollowerSegui
15,921IscrittiIscriviti

Ultime News